Piastrelle

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le piastrelle si suddividono in due gruppi: le piastrelle tranciate e le piastrelle segate. Le piastrelle tranciate (dette anche a spacco), si ottengono tagliando la pietra con delle trance particolari e vengono prodotte a dimensioni rettangolari o quadrate. Lo spessore è variabile in genere tra i 2 e i 5 cm.; per particolari impieghi possono essere prodotte piastrelle con spessori più alti o più sottili adatti soprattutto per i rivestimenti.Con la normale lavorazione vengono prodotte piastrelle da cm. 10 – 15 – 20 – 25 – 30 – 35 – 40 – 45 e 50 di larghezza, lunghezza a correre e vengono imballate e fornite su palette da mq. 15 l’una legati con nylon. Le piastrelle a coste segate sono sempre lastre squadrate, ma con i lati segati anziché a spacco. La lunghezza può essere a correre o fissa.

Piano cava: mantiene il piano naturale e uno spessore variabile.
Piano fiammato:
ottenuto dopo la segagione, tramite fiammatura della superficie superiore. Particolarmente indicato per pavimentazioni di interni.
Piano levigato:
ottenuto dalla segagione ed ulteriore levigatura del materiale, con spessore fisso.
Piano lucido:
ottenuto dalla segagione dei blocchi ed ulteriore lucidatura del materiale, con spessore fisso.
Piano bocciardato:
ottenuto tramite bocciardatura a macchina della superficie.

Italian - Italy